Il Governo perfetto non esiste, ma si può fare meglio

lunedì 13 marzo 2017

 Abbiamo ricevuto tramite mail da parte di Pier Carlo Lava il seguente intervento, che pubblichiamo di seguito integralmente:

> Anche se siamo consapevoli che il Governo perfetto non esiste, sappiamo anche che si può e si deve fare meglio, pertanto dobbiamo pretendere dagli eletti per rappresentarci, che si impegnino per creare una società migliore.

Credo che nell’epoca attuale ci si debba domandare se sia esistito un Governo che abbia fatto tutto bene ? la risposta è decisamente no. Potrà esistere? è altamente improbabile, dato che nel corso di una legislatura o di una consigliatura, se ci riferiamo ad un Comune, è altamente probabile che vengano commessi anche involontariamente degli errori. A questo proposito i vari avvisi di garanzia per fatti più o meno gravi, che in questi ultimi anni hanno colpito trasversalmente tutti i movimenti politici lo confermano. 

Questa premessa è necessaria per una corretta valutazione dei fatti, che in particolare sui social, vengono quotidianamente esposti anche più volte al giorno, e sui quali taluni si scatenano in commenti a getto continuo. Vengono infatti evidenziate le situazioni più disparate, dimenticando più o meno volutamente che sono già successe in passato (con altre Amministrazioni alla guida della città) per trasformarle in problemi, con l’unico obiettivo di denigrare il Governo in carica. 

Qualcuno potrebbe obiettare che siamo in democrazia e che la critica è libera e può essere praticata da tutti ma per evitare di cadere in inutili strumentalizzazioni di parte occorre mantenere un minimo di obiettività. Rimanendo nel contesto locale, non va dimenticato che la gran parte di quelli che oggi vengono evidenziati come problemi, con tutta probabilità si riproporranno nuovamente domani, anche qualora ci fosse un Governo in carica di altro colore politico. 

Ovviamente i problemi esistono non lo si può negare, ma perchè evidenziare sempre e solo quelli e non anche ciò che di positivo viene fatto, dato che senza ombra di dubbio esiste e per riconoscerlo basterebbe guardare le cose con obiettività, al di sopra delle logiche di parte. 

Nei prossimi mesi, visto che siamo in prossimità delle elezioni amministrative di Alessandria, le polemiche in questione purtroppo si accentueranno e l’enfasi distruttiva che pervade taluni diventerà parossistica. Occorre quindi la capacità di ragionare con il proprio cervello senza farsi influenzare dalle opinioni altrui, cercando di mettere sui due piatti della bilancia le opere effettuate, i problemi risolti e quelli ancora irrisolti e  soprattutto tenendo in considerazione la situazione nella quale versavano le casse comunali cinque anni fa rispetto ad oggi. 

Occorre inoltre comparare il lavoro sinora svolto dall’attuale Governo della città con quello precedente e valutare attentamente le proposte in campo e in particolare la storia delle persone che oggi si propongono per governare la città nei prossimi cinque anni.

PIER CARLO LAVA

 
Altri articoli di "Lettere"
Lettere
11/07/2017
 Abbiamo ricevuto e pubblichiamo il seguente ...
Lettere
26/06/2017
 Abbiamo ricevuto tramite mail da parte del Presidente ...
 Sarà l’alessandrino Carlo Gemme (nella foto), dal prossimo mese di settembre, il nuovo Direttore ...