Per l'Alessandria ancora una rimonta ed ancora un pareggio: 1 a 1 contro la Viterbese, mentre la Cremonese vince e balza al primo posto!

venerdì 14 aprile 2017

 Un altro pareggio davvero amaro per i grigi, che al termine della gara giocata ieri pomeriggio a Viterbo, hanno ottenuto solo un pareggio (1-1) subendo un’altra rimonta, dopo essere andati in vantaggio al 9’ della ripresa con Rosso (inserito in campo dal primo minuto al posto di Gonzalez), un pareggio che risulta ancora più amaro, anzi indigeribile, dopo il successo che ha saputo ottenere la Cremonese nella gara giocata alle 20,30 a Prato, dove ha fatto valere i 36 punti di differenza esistenti in classifica, una vittoria quella dei lombardi allenati da Tesser (ed è la quarta consecutiva dal 1° aprile a ieri) che ha permesso loro il sorpasso nei confronti dei grigi allenati da Braglia ed ora è la Cremonese che guida la classifica.

La matematica è una scienza esatta e da ieri sera mette brutalmente in risalto questo punto in più in classifica da parte della Cremonese, a sole tre gare dalla fine regolare del campionato di Lega Pro, girone A; la matematica fa notare che i grigi si sono letteralmente mangiati i 10 punti di vantaggio che avevano nei confronti dei grigiorossi al termine del girone di andata, la matematica fa notare che nelle ultime quattro partite, giocate tra il 1° ed il 13 aprile, quindi nello spazio di 13 giorni, l’Alessandria ha conquistato solo 5 punti, la Cremonese invece 12 e cioè bottino pieno!

Un traguardo che è sempre stato davvero a portata di mano, con otto mesi passati solitari in testa alla classifica, è praticamente svanito in tre mesi e mezzo, un periodo che ha prodotto risultati sconfortanti, mettendo in evidenza soprattutto la sconfitta contro la Giana ed il pareggio contro il Prato ottenuti al Moccagatta in due gare consecutive. 

Lo so che i più ottimisti (…come li invidio!), asseriscono che non tutto è finito, che tutto è ancora possibile, che sono in gioco ancora 9 punti, ma la dura realtà da ieri sera è che questa volta, e per la prima volta in questo campionato, sono i grigi ad inseguire e che i lombardi hanno la famosa matematica dalla loro parte, in pratica con altre tre vittorie non devono neppure sapere cosa faranno gli avversari ed andranno quindi diritti in serie B, da un lato meritatamente, dall’altro lato solo grazie a tutti i punti che sono stati gettati al vento dall’Alessandria.

E se l’epilogo sarà questo, gli uomini allenati da Tesser dovranno almeno ammettere che il campionato lo avranno vinto …solo perché i diretti avversari hanno saputo (o voluto) perderlo.

I giocatori in maglia grigia (o rossa non fa differenza) dopo aver offerto ai propri tifosi un triste fine anno 2016, con la prima sconfitta del campionato ottenuta a Livorno il 30 dicembre, hanno fatto gli auguri per il nuovo anno con altre tre sconfitte consecutive in trasferta tra gennaio e febbraio (ad Arezzo, a Como ed a Cremona) ed adesso hanno inoltre deciso di regalare una Pasqua molto amara con il pareggio di ieri a Viterbo, che è anche costato il primo posto in classifica.

E con quale carica emotiva i giocatori grigi ritorneranno davanti ai propri tifosi sabato 22 p.v. alle  20,30 per la gara contro il Renate? 

E con quale spirito e con quale entusiasmo i tifosi grigi andranno ancora allo stadio a tifare per questa squadra?

IL TABELLINO DELLA GARA VITERBESE-ALESSANDRIA: 1-1

VITERBESE: Iannarilli, Pacciardi, Falcone (dal 1’ s.t. Paolelli), Neglia, Miceli, Pandolfi, Cardore (26’ st Cenciarelli), Sandomenico (dal 9’ s.t. Jefferson), Varutti, Doninelli, Celiento. Allenatore: Puccica 

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Cazzola, Rosso (dal 22’ s.t. Iocolano), Nicco (dal 36’ s.t. Marras), Sestu (dal 29’ p.t. Gonzalez), Sosa, Barlocco, Gozzi, Branca, Bocalon. Allenatore: Braglia 

Arbitro: Pillitteri di Palermo. 

Reti: s.t. 9’ Rosso, 34’ Jefferson, 

Ammoniti: Varutti (V)

Note: giornata di sole, terreno in discrete condizioni; calci d’angolo 7-3; recupero 2’ + 5’.

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it


 Nella foto, il pallone calciato da Jefferson ha appena superato il portiere grigio Vannucchi, invano proteso in tuffo: è la rete del pareggio per la Viterbese.

 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
19/06/2017
 Solo due anni fa il fallimento costrinse il Parma ...
Calcio
17/06/2017
 Ed è arrivato il giorno della finale in gara ...
 Il corso per Fattorie Didattiche della Coldiretti Alessandria ha visto impegnate diverse aziende associate che ...