Focaccine indiane di pane Naan

sabato 22 aprile 2017

 La ricetta che Raffaella, sempre ‘in diretta dalla sua cucina’, presenta questa settimana è riferita ad una focaccina che ricorda molto la nostra piadina romagnola.


FOCACCINE INDIANE DI PANE NAAN 

Ricordano molto le nostre piadine romagnole ma essendo lievitate sono più gonfie e morbide. Spolverizzatele con paprika o curry se volete che vi ricordino ancora di più il loro Paese d’origine, vi assicuro che saranno graditissime per accompagnare qualsiasi piatto! Gonfiandosi saranno vuote all’interno per cui si possono farcire facilmente con formaggio o affettati…

Ingredienti (per circa 7 focaccine): 375g di farina (io ho usato quella di tipo 1 per pizze e focacce macinata a pietra), 5g di lievito secco in granuli, 125g di yogurt bianco (1 vasetto), 1 cucchiaino di miele di acacia, 2 cucchiaini di sale fino, acqua q.b., spezie (se gradite).

Preparazione: mescolate la farina con il lievito, metteteci sopra il cucchiaino di miele, mescolate leggermente ed aggiungete i cucchiaini di sale, infine lo yogurt e l’acqua appena tiepida continuando a mescolare; quando vedete che comincia ad addensarsi impastate con le mani finché non avrete un panetto morbido ma non appiccicoso, per questo è importante aggiungere l’acqua poco per volta. Se ve ne scappa un po’ di più aggiustate con poca farina. 

Mettete il panetto a lievitare in luogo caldo e riparato (tipo forno spento con luce accesa) per circa 2 ore.

Riprendete l’impasto e formate tante palline; con l’aiuto del mattarello formate delle piadine di ½ cm, anche se vi sembreranno sottili niente paura: appena le metterete sul testo (o su padella antiaderente ben calda), si gonfieranno leggermente. Dopo alcuni minuti rigiratele in modo che siano appena dorate da entrambi i lati. Se volete aggiungere le spezie in polvere distribuitele sulla focaccina prima della cottura e date una passata di mattarello (abbondate pure perché si sentono appena). Servitele calde per accompagnare i vostri piatti preferiti!

Si possono preparare in anticipo per scaldarle un pochino al momento opportuno oppure surgelare.

RAFFAELLA MUCCI (http://www.langolodiraf.it/)

 

Altri articoli di "In Cucina "
In Cucina
02/10/2017
 Ecco una nuova ricetta proposta da Raffaella, sempre ‘in diretta dalla sua ...
In Cucina
31/07/2017
 Si riferisce ad un piatto unico ideale, diverso dalla solita pizza, la ricetta che ...
In Cucina
22/07/2017
 Per il terzo appuntamento del mese di luglio Raffaella, la nostra collaboratrice ...
In Cucina
15/07/2017
 Il nome è francese ma indica in pratica delle polpettine a forma di ...
 Il corso “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele” (marchio registrato ...