Zivian sesto al Rally del Tartufo, Pier Guidi secondo a Monza

sabato 29 aprile 2017

 Il rally del Tartufo è un classico ormai sulle tortuose e impegnative strade piemontesi, fra i sessantanove iscritti non poteva mancare il driver valenzano Andrea Zivian, in coppia con il fedele Fabio Ceschino, che ha terminato la gara al 6° posto assoluto, primo in categoria Super 1600 con la Renault Clio, che fra l’altro non usava da ben undici anni. 

Per Zivian è stata una gara in salita, dopo aver perso 54” sulla prima prova a causa di un problema elettrico, ma grazie alla sua grinta, determinazione e precisione nella guida, nonché alla razionalità del fedele navigatore e alla professionalità dei meccanici il risultato ottenuto per “Zippo” è soddisfacente.  

Bobo Benazzo, altro storico driver delle nostre zone in coppia con Francalanci, ha concluso all’8° posto assoluto sempre contraddistinto dalla sua guida spettacolare, primo in categoria N4, con la sua Mitsubishi Lancer Evo XI.

La gara, giunta quest’anno alla 29esima edizione, è stata vinta invece da Gagliasso-Beltramo con la Skoda Fabia R5, seguiti da Gianesini-Bergonzi a bordo della Ford Fiesta R5 e Pettenuzzo-Araspi, anche loro su Ford Fiesta R5, fra i ritiri illustri i favoriti per la vittoria Arado-Boero, Marasso-Cannuto e Tagliani-Musti, tutti su Ford Fiesta R5 e per uscita di strada, a dimostrare di quanto è selettivo e duro questo rally.

Dai rally alla pista, il driver di Sarezzano Alessandro Pier Guidi con la Ferrari 488 GTE numero 51ufficiale ha conquistato a Monza il 2° gradino del podio, Pier Guidi è alla sua seconda gara nel Campionato WEC (Word Endurance Championship) come pilota ufficiale della casa di Maranello e divide l’abitacolo della berlinetta con Lathouras e Rugolo, praticamente ha ottenuto un risultato identico a quello nella gara precedente a Silverstone al debutto.

Partito dalla pole centrata negli ultimi minuti delle qualifiche quando gli avversari erano già quasi tutti rientrati, a conferma dell’ottimo connubio pilota-vettura, al via è scivolato poi in quarta posizione e ha recuperato dopo un’ora di guida precisa e pulita tutta all’attacco, Pier Guidi ha lottato fino all’ultima curva con l’Audi ufficiale che si è poi dovuta ritirare, lasciando strada così al driver dei colli tortonesi che è arrivato fin quasi a insidiare la vittoria alla Lamborghini del Grasser Racing Team guidata dai piloti Enghelhart, Bortolotti e Caldarelli.

WALTER POGGIO 

 

Altri articoli di "Motori"
Motori
30/06/2017
 La Fiat 500 quest’anno festeggia sessant’anni e lo fa con una serie ...
Motori
27/05/2017
 Importante appuntamento domani, domenica 28 maggio, per tutti i vespisti e gli ...
Motori
26/05/2017
 Domenica 28 maggio a Basaluzzo in occasione della “12a Sagra delle Pro Loco ...
Motori
18/04/2017
 Kodiaq è il primo grande Suv della Skoda, il ...
 Il gruppo Ferrero ha sottoscritto un accordo con Agrion - Fondazione per la ricerca e l’innovazione ...