Oggi al Palazzo Comunale di Alessandria inaugura la mostra delle opere di Sergio Pavese

giovedì 18 maggio 2017

 Domani, giovedì 18 maggio, alle ore 18, nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria ci sarà l'inaugurazione ufficiale della mostra 'Sergio Pavese. Opere dal 1980 al 2006', che sarà poi visitabile al Piano del Sindaco dal 19 al 30 maggio, durante gli orari di apertura del Palazzo Comunale (piazza della Libertà 1, Alessandria).

«La mostra dedicata a Sergio Pavese - sottolinea il Sindaco della Città di Alessandria - vuole essere da parte dell’Amministrazione Comunale non solo un sincero e giusto tributo al bravo pittore alessandrino scomparso lo scorso anno, ma una partecipazione commossa al vissuto affettivo della sua famiglia la moglie Piera Ghezzi (con i figli Davide e Massimo) la quale, nonostante il dolore per il lutto ancora recente, ha lucidamente ricostruito il percorso artistico di Sergio. Non cedendo esclusivamente alla morsa della mancanza, i famigliari hanno invece subito compreso l’importanza della dimensione della memoria collettiva che, nel caso di un artista, deve necessariamente superare quella personale.

Il contributo dei prossimi giorni, nel Palazzo Comunale, rinnova l’esperienza pittorica di Pavese, dandone un saggio che codifica anni ed anni di appassionata attività: un’attività che dal 1980 al 2006, ha visto il riconoscimento di gallerie della provincia e di premi, mantenendo allo stesso modo il carattere più dimesso della sperimentazione vissuta in solitudine, nel proprio studio, affiancando Sergio Pavese, alla natura e al talento di pittore, la professione lavorativa di infermiere, quella obbligatoriamente esposta ai contatti continui e per sua sostanza, alla poca serenità.

Paesaggi, ritratti, nature morte che hanno sapore di passato, che lasciano il dubbio su precedenti secoli d’appartenenza, che raccontano il sentimento importante del bello, della natura, del calore e del silenzio come il silenzio della neve, caro a Pavese. 

Questa dimensione intima, come i dipinti in mostra ben evidenziano, è piaciuta alla Città di Alessandria. Personalmente ho desiderato proporre al pubblico, proprio nelle pieghe convulse della quotidianità comunale, questo piccolo percorso nella pacatezza di una pittura che mi auguro rimanga ancora occasione di esposizione e di nuovo interesse».

INFO: 

Servizio Comunale Rappresentanza e Manifestazioni di Alessandria – tel. 0131 515185.

IL PROFILO DELL’ARTISTA

Sergio Pavese, pittore alessandrino, nasce nel 1935 nel Borgo Rovereto. 

Dimostra grande capacità nel disegno e interesse per l’arte già alle scuole elementari. Negli anni difficili della guerra e del dopoguerra,il padre è fabbro con notevoli qualità creative (alcuni suoi lavori si trovano ancora in alcuni palazzi storici di Alessandria).

Non assecondando più di tanto queste sue qualità artistiche, il giovane Sergio dopo vari mestieri, diventa infermiere all'ospedale psichiatrico, si sposa con Piera Ghezzi e ha due figli, Massimo e Davide. 

Nella nuova tranquillità economica e famigliare, riprende il disegno e la pittura. Il suo talento viene notato nei primi anni ‘80 dalla proprietaria dell'allora affermata galleria d'arte di Alessandria La Maggiolina, che lo invita ad esporre nella collettiva di primavera a fianco di artisti contemporanei già conosciuti. 

Pavese ha successo, si interessano a lui anche la stampa e la critica; in seguito una sua opera diventa il primo premio di un concorso letterario internazionale svoltosi ad Alessandria. 

Negli anni a venire espone ancora in gallerie d'arte della provincia, anche con la nota pittrice Loredana Cerveglieri. Pur continuando a cimentarsi in varie tecniche e a creare, dopo quel periodo non partecipa più a nessuna iniziativa espositiva. 

Dopo il 2006-2007, alterna periodi lontani dalla pittura, sostenendo che essa nasce da dentro e quindi non si può dipingere solo perché si hanno le qualità per farlo. 

Nel 2010 smette l’amata pittura, aggravandosi la malattia per cui il tremore alle mani lo fa definitivamente desistere. 

Muore nell'aprile 2016 in ospedale vicino alla moglie e ai figli.

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it

 

Altri articoli di "Arte "
Arte
24/06/2017
 La ‘Galleria Gamondio’ di Castellazzo ...
Arte
10/06/2017
 “Il fiume in stanza” è il titolo dell’esposizione dei ...
Arte
06/06/2017
 Da venerdì 9 giugno a domenica 2 luglio presso ...
Arte
26/05/2017
 Sabato 27 maggio alle ore 17 presso Palazzo Callori ...
 Il gruppo Ferrero ha sottoscritto un accordo con Agrion - Fondazione per la ricerca e l’innovazione ...