Nelle case di riposo Il Gabbiano ci si diverte …anche con il teatro

sabato 24 giugno 2017

 Il Teatro crea comunità, le persone ed i corpi in movimento creano relazione anche con coloro che per ragioni di età, salute sembrano fuori dalla società.

Il benessere degli ospiti è comandamento nelle case di riposo della cooperativa sociale Il Gabbiano. Trascorrere in allegria e in compagnia il proprio tempo è fondamentale per chi soggiorna alla casa di riposo e gli ospiti de Il Gabbiano nella loro nuova casa si trovano meglio che nella propria perché non sono soli e ogni settimana è festa.

Per l’estate un ricco programma di iniziative culturali sta per cominciare e a beneficiarne non saranno solo i nonnini  ma parenti e abitanti del luogo. Lo spirito che anima il Pio Istituto Brizio a Sale, la SS. Giovanni e Andrea a Frugarolo, la De Martini di Lu è lo stesso: una casa di riposo punto di riferimento della vita del paese.

Ecco allora uno spettacolo teatrale divertente, spassoso proposto a chi soggiorna alla casa di riposo ma  aperto a tutti, giovani e anziani del paese per un pomeriggio di festa.

Ad inaugurare il percorso di attività ludico-culturali è stata chiamata “La Compagnia del Martedì” dell’Unitre di Alessandria. 

Il debutto al Pio Istituto Brizio di Sale, domenica 25 giugno. Poi si replica il 2 luglio a Frugarolo sempre alle ore 16. Ultima rappresentazione a Lu domenica 27 agosto.

La commedia brillante “franchi 491 bottoni 18 provinciali 8” scritta da Maria Castellana e Aldo Gorrone si svolge in tre spassosissimi atti.

La commedia brillante “franchi 491 bottoni 18 provinciali 8” scritta da Maria Castellana e Aldo Gorrone si svolge in tre spassosissimi atti.

Nel primo un gruppo di amici si trova a giocare a carte in un salotto borghese. Ambientazione  nel primo dopoguerra. Nel secondo atto gli otto provinciali li ritroviamo in gita a Parigi dove ne combinano delle belle: avventure si susseguono al ristorante come nell’agenzia matrimoniale. Nel terzo…. si sorride, si ride e gli spettatori potranno magari ritrovarsi in qualcuno dei personaggi di queste storie di quando si era giovani.

Direttrice di scena è Paola De Peretti, registi il mitico Silvestro Castellana e Severino Maspoli.

Nelle case di riposo Il Gabbiano ci si diverte. 

Ogni occasione è buona per impegnarsi anche in cucina, preparando dolcetti e bibite da offrire agli ospiti in visita per la festa. Poco importa se si è persa gran parte dell’autonomia motoria, se l’attenzione dura poco e la memoria tradisce un po’: il programma di iniziative creato dagli animatori, con l’attenta supervisione del presidente Corrado Parise,  è sempre di altissima qualità e molto gradito.  Da luglio il calendario si farà, poi,  più fitto anche con l’appuntamento al cinema. E le sorprese continuano con un ricco ventaglio di proposte selezionate dall’ufficio stampa ed eventi curato da Nadia Biancato.

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it

 

Altri articoli di "Teatro"
Teatro
24/10/2017
 Il Teatro della Juta di Arquata Scrivia da il via alla nuova stagione teatrale ...
Teatro
16/10/2017
 La Biblioteca Civica e il Teatro Sociale di Valenza, grazie al contributo di alcune ...
 Il corso “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele” (marchio registrato ...