Serie C: per l’Alessandria contro l’Arezzo è arrivata la seconda sconfitta stagionale e adesso la situazione è molto delicata

lunedì 2 ottobre 2017

 Per l’Alessandria, nella seconda partita casalinga (solo ‘sulla carta’ perché in realtà si è giocato ancora allo stadio ‘Piola’ di Vercelli, per l’indisponibilità del ‘Moccagatta’ in ristrutturazione) contro l’Arezzo, si attendeva e si sperava fermamente nella prima vittoria stagionale ed invece è arrivata la seconda sconfitta, questa volta per 1 a 0, ma che significa dover rimanere a quota 3 punti in classifica nella zona ‘calda’ dei play out.

Edopo cinque gare disputate il ruolino di marcia della formazione allenata da Stellini è davvero deludente (per non scrivere peggio), con soli 3 punti conquistati, a fronte di tre pareggi esterni e di due sconfitte, entrambe in gare ‘casalinghe’.

Ed anche se il direttore sportivo Sensibile ha ancora ribadito a fine gara in conferenza stampa che ‘non arretra di un millimetro dalle sue convinzioni’, che è fermamente convinto di aver costruito una squadra valida e forte (per ora solo sulla carta ed in allenamento), che non è neppure lontanamente nei pensieri della società un eventuale cambio di allenatore e che occorre ‘stare tranquilli’, i tifosi invece non sono per nulla tranquilli, anzi sono molto preoccupati per questo incredibile e negativo inizio di campionato e temono per il futuro di una squadra che non tira quasi mai nello specchio della porta.

E mercoledì per questa Alessandria by Stellini arriva già un nuovo impegno di campionato in trasferta a Monza, mentre domenica prossima è attesa ad un nuovo impegno casalingo (si spera al ‘nuovo’ Moccagatta) contro il Prato.

> LA CRONACA DELLA GARA

-Primo tempo-

9' ottima occasione da gola per i grigi, con Pastore che raccoglie di testa un cross dalla destra di Branca e manda fuori la palla di poco, ma il giocatore si trovava in posizione di fuori gioco;

38' Arezzo pericoloso con Moscardelli che indirizza un tiro potente verso la porta difesa da Agazzi e che finisce a lato;

41' ancora i toscani pericolosi ed ancora con Moscardelli che in ottima posizione in area, riceve un perfetto cross di Corradi e tira al volo, con palla che finisce sulla parte esterna della rete;

44' tiro di Nicco dal limite dell'area, che non impensierisce il portiere Borra;

-Secondo tempo-

3' azione Nicco-Bellomo con cross rasoterra in area a pochi metri dal portiere, sul quale nessun giocatore grigio interviene;

11' tiro potente di Corradi respinto con difficoltà da Agazzi;

12' tiro di Luciani, parato dal portiere grigio;

22' azione dell'Arezzo con Muscat, Luciani, Foglia e tiro conclusivo ribattuto dalla difesa grigia;

29' doccia fredda per l'Alessandria che va in svantaggio: difesa grigia imbarazzante su un'azione impostata da Yebli (e maturata dopo una rimessa laterale a favore dei grigi) che appoggia rasoterra per Di Nardo, l'attaccante entra in area e supera Agazzi con un secco rasoterra ed è l'uno a zero dell'Arezzo.

Un risultato che sarà mantenuto fino al termine della gara, che proietta l’Arezzo a quota 6 e relega invece l’Alessandria al terzultimo posto con soli 3 punti.

> IL TABELLINO DELLA GARA: ALESSANDRIA-AREZZO 0-1

ALESSANDRIA: Agazzi, Pastore, Piccolo, Gozzi, Casasola, Ranieri, Branca, Nicco, Bellomo, Gonzalez, Bunino. A disposizione: Pop, Celjak, Cazzola, Sciacca, Sestu, Marconi, Fischnaller, Fissore, Russini, Gazzi, Rossetti, Gjoni. Allenatore: Cristian Stellini.

AREZZO: Borra, Sabatino, Luciani, Muscat, Varga, De Feudis, Corradi, Rinaldi, Foglia, Di Nardo, Moscardelli. A disposizione: Ferrari, Talarico, Yebli Cuetis, Cellini, D'Ursi, Cenetti, Benucci, Criscuolo, Gerardini, Quero, Franchetti. Allenatore: Massimo Pavanel.

Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco, assistenti: Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni e Gamal Mokhtar di Lecco.

Marcatori: Di Nardo (AR) al 29’ s.t.

Calci d'angolo: 7-4

Ammoniti: Muscat, Sabatino, Yebli (AR), Branca, Cazzola (AL).

Espulsi: Luciani (AR) 48' s.t.

Note: giornata nuvolosa con temperatura mite; terreno di gioco (sintetico) in discrete condizioni, 608 spettatori paganti (53 gli ospiti); recupero primo tempo 0, secondo tempo 5'.

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it


(Nella foto la rete che ha permesso all’Arezzo di sconfiggere l’Alessandria).

 
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
30/10/2017
 E’ terminata in parità, con il risultato ...
Calcio
27/10/2017
 Il Presidente Federale, d’intesa con il Ministro dello Sport e con ...
Calcio
23/10/2017
Il Pisa dopo il pareggio interno di domenica scorsa contro ...
Calcio
21/10/2017
 Domani sera con inizio alle ore 20,30 nel ...
 Il corso “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele” (marchio registrato ...