“La sfida di una Alessandria pulita”, per una città più decorosa e vivibile

sabato 7 ottobre 2017

 L’assessorato al Welfare Animale del Comune di Alessandria lancia la campagna di sensibilizzazione ‘Sfida di una Alessandria pulita’.

La campagna ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini alla raccolta delle deiezioni dei propri cani per contribuire a mantenere una città più decorosa e vivibile in ottemperanza alla Legge nazionale ed alla normativa comunale in materia (art. 30 del Regolamento per la tutela ed il benessere degli animali).

“Una città più pulita è una città più bella e più vivibile – ha spiegato l’assessore al Welfare Animale Giovanni Barosini. La raccolta delle deiezioni dei propri animali è doverosa sia per ragioni di decoro che di igiene e  dovrebbe essere un gesto dettato anzitutto dall’educazione e dal buon senso. Purtroppo non sempre è così ed esistono ancora molti proprietari che se ne infischiano del decoro e dell’igiene comune e persistono nella deprecabile abitudine di non raccogliere gli escrementi del proprio animali. La conseguenza è che finiscono per andarci di mezzo anche quei padroni responsabili che invece puliscono a dovere, ma che, solo per il fatto di avere un cane, rischiano di essere additati come potenziali responsabili della mancanza di decoro urbano. Rispettare le regole, inoltre, aiuta a far superare ogni forma di intolleranza verso la presenza degli amici a quattro zampe nella nostra città”.

“Presso l’ufficio Tutela Animali del Comune di Alessandria – conclude Barosini - sono disponibili, fino ad esaurimento, i sacchetti per la raccolta delle deiezioni come omaggio simbolico per contribuire insieme, istituzioni e cittadini, alla pulizia della Città”.

L’obbligo della raccolta delle deiezioni animali nel territorio del Comune di Alessandria sussiste per qualsiasi area pubblica o di uso pubblico (via, piazza, giardino). I proprietari e/o i detentori di cani, con l’esclusione di animali guida per non vedenti e da essi accompagnati, che si trovano su area pubblica o di uso pubblico, hanno l’obbligo di essere muniti di apposita paletta o sacchetto o altro apposito strumento per la raccolta, mentre la mancata raccolta può dar luogo ad una sanzione da € 50 a € 500.

Le locandine relative alla campagna saranno affisse in locali e luoghi pubblici e sui mezzi di AMAG Mobilità.

MARIO MARCHIONI / mario.marchioni@alessandriamagazine.it

 

Altri articoli di "Attualità"
Attualità
31/10/2017
 “Siamo la generazione di oggi che cambia il domani”, questa è la ...
 Il corso “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele” (marchio registrato ...